I nonni e i problemi di udito
sulla notizia

 
Benessere  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

I nonni e i problemi di udito

Il rapporto tra un nonno e i suoi nipoti è uno dei più intensi e importanti della vita, uno scambio tra generazioni fatto di racconti e comprensione profonda.

I nonni e i problemi di udito

Ma cosa succede quando i disturbi dell’udito cominciano a farsi più intensi, rendendo difficoltosa e frustrante la comunicazione?

Con l’avanzare dell’età è molto frequente il manifestarsi della cosiddetta presbiacusia o sordità senile, ovvero una progressiva diminuzione della propria capacità uditiva, che fa solitamente la sua comparsa a partire dai 60-65 anni di età, per poi acutizzarsi con il passare del tempo. I nonni possono ancora raccontare la loro vita ai nipoti e dare consigli molto utili, ma non riescono a capire con chiarezza le parole dei loro nipoti, i loro racconti, le loro emozioni. Spesso sono i nipoti o i figli, prima ancora dei diretti interessati, a rendersi conto di questo disagio e a notare una difficoltà di comunicazione e di ascolto.

Non si tratta, però, di una situazione senza via di uscita: i problemi d’udito possono essere contrastati in modo efficace. Il primo passo in questa direzione è la prevenzione e l’attenzione allo stato di salute del proprio apparato uditivo: non trascurate i campanelli d’allarme che il vostro organismo vi manda e sottoponetevi con costanza a visite periodiche per valutare la vostra capacità uditiva.

In questa esigenza vi viene incontro il portale InfoUdito, una guida completa ai problemi d’ascolto e alle possibili soluzioni, sulla quale vi sarà possibile, in pochi clic, trovare il centro acustico più vicino a voi e prenotare una prima visita gratuita. Medici, audioprotesisti, otorini e personale specializzato saranno al vostro fianco per individuare insieme la soluzione migliore rispetto alle vostre esigenze d’ascolto.

Quale apparecchio acustico fa per voi? Quali sono le cause dell’ipoacusia? Come risolvere gli spiacevoli acufeni? Tutte queste domande troveranno risposta grazie ai migliori specialisti.

Spesso la migliore soluzione migliore per i nonni sono gli apparecchi acustici, perché di solito la causa della loro perdita di udito deve essere ricercata semplicemente nell’età, nel normale invecchiamento dell’organismo. Ci sono però anche gli interventi chirurgici oppure i trattamenti farmacologici. Perché non è detto che la causa sia necessariamente l’età che avanza. I nonni potrebbero infatti aver subito una lesione, un danno, un’infiammazione, una malattia infettiva.

InfoUdito è in ogni caso il primo passo da compiere per intraprendere la strada verso il recupero dell’udito. Con la sua capillare rete di sedi è presente infatti praticamente in ogni città. Dal sito è possibile scovare la sede più vicina e prendendo un appuntamento gratuito e senza impegno è possibile capire subito quale sia il problema, quale sia la causa della perdita di udito. Così in poco tempo e senza neanche spendere un centesimo i nonni possono avere davanti a loro chiara e trasparente la loro situazione e decidere il da farsi. Non sembra anche a voi semplicemente fantastico, cari nonni? Così finalmente potrete tornare a sentire e il vostro rapporto con i nipoti potrà continuare ad essere semplicemente meraviglioso.

 
BENESSERE
IPNOSI
 
BENESSERE
ALIMENTAZIONE VEGETALE IN GRAVIDANZA
PRODOTTI NATURALI PER IL PROPRIO CORPO: UN TREND IN CONTINUA CRESCITA
L'AFRICA E L'ENERGIA SOLARE, UNA TERRA TUTTA DA SCOPRIRE
PIANTE MAGICHE: IL SITO DELLE ERBE E DELLE PIANTE OFFICINALI
INADEGUATA IGIENE ORALE: I COSTI E I DANNI DELLE MALATTIE DEI DENTI
PERCHÉ E COME USARE VAGISIL CREMA?
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610