Youtube censura la violenza e il sexy!
sulla notizia

 
Cronaca  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

Youtube censura la violenza e il sexy!

Sono uscite sul blog ufficiale del famosissimo sito, di proprietÓ di Google, le nuove regole per pubblicare i video. Una ventata di moralizzazione. ChissÓ come reagirÓ il mondo degli internauti.

Youtube censura la violenza e il sexy!

LA NOTIZIA. Youtube ha fatto un enorme passo indietro. E' diventato famoso come portale per la condivisione dei video di qualsiasi genere, dove si poteva trovare davvero di tutto. Faceva paura per la sua forma di anarchia mediatica, dando non poche "grane" al proprietario, Google il motore di ricerca leader al mondo.
La censura sarà rivolta a tutti i video che istigano alla violenza, e tutti i video dove ci sono forme di nudo anche parziale, anche li dove la videocamera indugia troppo su una parte del corpo tipo come il seno ecc...
Insomma una censura spaventosa, se si pensa che sono numerosissimi i video che avranno il bollino rosso.

NUMERI IMPORTANTI

. Youtube ottiene oltre 300 milioni di visitatori al mese, numeri davvero da capogiro. Acquistato da Google per la cifra record di 1,65 miliardi di dollari. Youtube condivide circa 56 milioni di filmati. Costi di mantenimento della banda di circa un milione di dollari al mese. Dipendenti, fino a fine 2006 erano 67. Insomma un portale da paura.

 

 

PERCHE' QUESTA SCELTA. Google, dall'acquisto di Youtube, ha solamente perso soldi, ha recuperato piccole cifre e soprattutto, cosa determinante per la scelta delle censure, ha avuto tantissime denunce. Quindi la scelta era chiudere o ridare un'immagine al portale numero uno al mondo per condivisione dei video.

COSA POTREBBE SUCCEDERE? La risposta a questa domanda è molto complessa. Sicuramente avrà uno scossone, e sul breve potrebbe perdere moltissimi utenti. Sarà molto compicato gestire la censura, anche se youtube chiederà agli internauti di aiutarlo a segnalare i video da censurare. Il problema sarà l'interpretazione delle censure.

Molto probabilmente, questo restiling dell'immagine non sarà indolore. Sicuramente viene a cadere quello che era lo strumento per antonomasia per far conoscere anche situazioni incresciose che ora saranno bollate.

Google ha fatto l'unica scelta plausibile economicamente, chissà se riuscirà a mantenere gli stessi numeri di visitatori e se soprattutto riuscirà ad andare in attivo!

 
CRONACA
 
CRONACA
QUANDO UNA TRADUZIONE ERRATA PUĎ COSTARE LA VITA
ALLERGIA: LE CAUSE DA RISCONTRARE ANCHE DALLA PRESENZA DI INSETTI
RIFIUTI, A PARMA ARRIVANO CINQUE NUOVE MINI ECOSTATION
LAUREE BREVI: PORTANO SUBITO LAVORO E GUADAGNI
WALTER NUDO A TALE QUALE SHOW: IL RISCHIO NON PAGA?
CROCCHETTE PER CANI, QUALI SCEGLIERE?
 
 
contatti

SullaNotizia - Giornale Online