La morte di Henry Surtess, il destino di Ayrton Senna e la gomma di Paolo Gislimberti
sulla notizia

 
Sport  »  Motori  »  
Segnala su:     segnala su OKNOtizie    Segnala su Del.icio.us     sagnala su facebook

La morte di Henry Surtess, il destino di Ayrton Senna e la gomma di Paolo Gislimberti

Il figlio del grande John, campione delle due e quattro ruote, muore colpito da un pneumatico volante

La morte di Henry Surtess, il destino di Ayrton Senna e la gomma di Paolo Gislimberti

La notizia della morte di Henry Surtess durante una gara di F2 disputata a Brands Hatch ha riempito di cordoglio il mondo intero. Henry era figlio del grande John Surtess, un pilota dei tempi romantici, quando non c’era in giro tutta questa elettronica a rendere l’arte del pilota simile, troppo simile, a quella di un autista di linea, e unico essere vivente ad aver vinto un mondiale di F1 e di Motomondiale.  
Dopo la morte di Gilles Villeneuve si decise per una decisa virata verso la sicurezza, le piste ai tempi del buon Gilles erano a ridosso di rocce e sporgenze che facevano sì spettacolo, ma anche morti.

Da quel momento la statistica di piloti morti in pista crollò drasticamente anche se all’interno di tale calo ci fu un picco improvviso nel tragico week-end che vide la morte di Roland Ratzenberger e di Ayrton Senna ad Imola nel 1994.

Adesso a distanza di 15 anni dal maggio del 1994 una morte assurda nei tempi e nei modi impone le solite domande.
Perché? Si poteva evitare?
A vedere la dinamica sembra difficile escludere una cosa del genere, un caso simile voglio dire.
Quella che è successo al povero Henry Surtess sembra più improbabile della possibilità di essere colpiti nell’arco di una vita da due fulmini. E uscirne illesi. Ma descriviamo cosa è successo.
Un pilota che precedeva di diverse posizioni Henry Surtess esce di suo fuori pista ed impatta contro le protezioni, un po’ troppo a ridosso della pista a dire la verità, ma siamo pur sempre in F2; parte un alettone, che si ferma a bordo pista, e una gomma. La gomma, la posteriore sinistra per i precisetti, rimbalza in pista una prima volta, il suo secondo rimbalzo finisce sul casco del sopraggiungente Henry Surtess, che perde il controllo e finisce anche lui fuori pista.
Il giovane, aveva appena 18 anni, è stato trasportato in elicottero al Royal London hospital ma il suo cuore ha cessato di battere poco dopo il suo arrivo.
Il virgulto di John Surtees sabato scorso era finito secondo nella gara che aveva aperto il weekend di F2.
Era il suo primo podio in carriera nella categoria F2. Era arrivato in F2 dopo avere brillato lo scorso anno in F3.
Ma queste sono considerazioni che trovano il tempo che trovano, non si sta piangendo un campione o anche un potenziale campione, in questo momento c’è cordoglio per una giovane vita recisa in un modo assurdo ma, ripetiamolo, vista la dinamica, difficilmente evitabile.
Si può solo invocare il caso, il fato, il destino, gli dei, le parche, il caos cieco e caotico a seconda di quello che si vuole credere o nel quale si crede.
In questi momenti il compito dell’informazione è non solo quello dell’informare, ma anche quello di aiutare a ricordare.
Nel 2000 a Monza, in una gara in seguito vinta da Michael Schumacher, ci fu una carambola pazzesca di auto e pezzi, una carambola che vide coinvolti Barrichello, Coulthard, Trulli, Frentzen, Herbert, De La Rosa. Volarono, letteralmente, auto.
In questo macello di pezzi e auto che s’impennavano,fisicamente, una gomma scavalcò ogni protezione e colpì sul capo Paolo Gislimberti, un giovane volontario del servizio antincendio dell’autodromo.
Ecco due destini assurdi e due vite spezzate da due gomme impazzite.
Nel giorno del ricordo e del cordoglio per Henry Surtess ricordiamoci anche di Paolo Gislimberti. E di quel weekend a Imola.

                                             Massimo    Bencivenga 

 
Tag Clouds

Henry Surtess

Paolo Gislimberti

Ayrton Senna

SPORT
CALCIO
ALTRI SPORT
MOTORI
 
MOTORI
FRENI A DISCO: QUALE OLIO SCEGLIERE E QUANDO SOSTITUIRLO.
ABBIGLIAMENTO DA MOTOCROSS: UN PREZIOSO ALLEATO!
LA GIACCA MOTO PER L’INVERNO 2014: H2OUT I-COMBAT BY SPIDI
EMOZIONI A QUATTRO RUOTE
ORA VAI E INSEGNA AGLI ANGELI COME SI IMPENNA
LA LEGGENDA DI AYRTON SENNA DALL'11 FEBBRAIO AL CINEMA
 
 
Fai di SullaNotizia la tua home page   |    inserisci nei preferiti  |  mappa del sito  |  redazione  |  pubblicità

SullaNotizia - Giornale Online di Puntocomunicazione P.IVA: 03115080610